Il poeta Gerardo Vacana compie ottant’anni

Gerardo Vacana compie 80 anni. Nato a Gallinaro il 28 febbraio 1929, poeta, traduttore, saggista, si è laureato in Lettere a Firenze, con una tesi su Madame de Lafayette. Ha studiato anche a Liegi (Belgio), e nel biennio 1953-’55 è stato assistente d’italiano nei Licei di Lione (Francia), dove negli stessi anni ha dato corsi di lingua e letteratura italiana per incarico della “Dante Alighieri”.

E’ stato preside della Scuola Media di San Donato e del Liceo Classico “Vincenzo Simoncelli” di Sora. Rettore del Convitto Nazionale Tulliano di Arpino per tre anni. Amministratore provinciale per dieci anni ricoprendo l’incarico di Vice Presidente della Provincia. Tra i poeti viventi più tradotti al mondo, i suoi libri hanno trovato la traduzione in francese, spagnolo, inglese, russo, turco, greco, svedese ed esperanto. E’ considerato dalla critica il successore poetico in Ciociaria di Tommaso Landolfi e di Libero De Libero.

Nel 1976 ha fondato il Premio Letterario “Val di Comino” (tra i Premi Letterari più importanti d’Italia), nel 1993 gli Incontri Internazionali di Poesia di Alvito e Val di Comino, nel 2003 il Premio Europeodi Narrativa “G. Ferri-D.H. Lawrence”. Nel 1999 ha dato vita a una “Linea metafisica (o solare)”, basata sul nesso poesia-filosofia-utopia. Nel 2000 a Neuchatel (Svizzera) gli è stato attribuito il prestigiosissimo premio “Blaise Cendrars” per la poesia.

Tra le opere poetiche: Cavallo di miniera (1974), L’occhio s’inganna (1978), La luce assai di buon’ora (1981), Il nonno (1985), Alvitana (1985), I rischi della traversata (1987), Variazioni sul reale (1989), Taccuino greco e altri versi (1989). Di recentissima pubblicazione l’ultima opera letteraria di Gerardo Vacana, L’Orto (Psiche e Aurora, 2008). Il volume presentato già in molte città del basso Lazio, inizierà a breve un tour nelle maggiori capitali europee.

Fonte: Ultimissime.net
Aggiornamento: 02-03-2009
Sezione: Psiche e Aurora
Rubrica: Psicheaurora+