Il fenomeno elettro-pop “Power Francers” è abruzzese e… issimo!

Tre ventenni abruzzesi (Davide “Pacchiani” Di Martino, Antonio “GoldenTrash” Pelusio e Caterina “Katerfrancers” Di Sciascio) partendo da Guardiagrele, un piccolo centro in provincia di Chieti, sono diventati delle vere e proprie star della musica dance.

In questi giorni esce Power Francers, l’omonimo album di debutto degli alfieri dell’elettro-pop. I Power Francers non solo hanno inventato un nuovo stile musicale (l’elettro-pop nell’era del web) conquistando la rete con milioni di visualizzazioni su Youtube, ma si sono spinti più in là, fino ad immaginare qualcosa che la natura stessa non aveva previsto: fare il primo figlio in tre! Questo figlio è, appunto, il loro primo album e come spesso accade negli esperimenti di genetica il risultato è stato un parto gemellare: un doppio CD.

Nel CD1  (l’autentico “Power Francers”) sono contenute 12 canzoni, tutte autobiografiche, fra le quali le hit “Pompo nelle Casse”, “Mamma”, “Issima”, gli inediti “Dame Calor”, “Io nelle disco”, “Da Grande”, “Ho Voglia”, “Colori” e i brani che hanno già conquistato la rete “Disco Boy”, “Bonita”, “Stile”, “Lei che lo vuole”.

Nel CD2, ribatezzata la Swag Edition, sono contenute le medesime tracce (ed eccezione di “Pompo nella casse”) ma in versione remix, più orientate al clubbing, realizzate in collaborazione con i colleghi della nuova scena disco, rap e hip hop italiana come: Pelussje (aka Francesco “James Nayler” De Santi e Chiara “Mistress” Benelli), Dargen D’Amico, Riccardo “D-Bag” Marchi, Ckrono & Slesh, Big Fish, Marco “Savva” Savaresi, Alvino, Two Fingerz.

A tutto questo si aggiunge, solo per i naviganti e viaggiatori del web, in esclusiva su iTunes la Bonus Track “Colory”. “Power Francers” segna un passo importante per i tre ventenni abruzzesi, diventati delle vere e proprie star sul web grazie anche ai loro produttori, Riccardo “D-Bag” Marchi e Luigi Barone, disposti a confrontarsi, inventare e a non accontentarsi mai.

Fonte:  Affaritaliani.it
Aggiornamento: 05-10-2012 (7)
Sezione: School at Work
Rubrica: Tendenze