Un 2018 a tutto fantasy

creativi_10-01-18Una nuova ondata di supereroi, da Black Panther alla nuova guerra degli Avengers. Le avventure del giovane Han Solo dirette da Ron Howard e l’amore fantasy nel Leone d’oro La forma dell’acqua di Guillermo Del Toro. Steven Spielberg in una dimensione da videogame con Ready Player One, il ritorno degli animali fantastici di J.K Rowling e la nuova Lara Croft versione Alicia Vikander. Hollywood conferma anche nel 2018 l’orientamento a tutto fantasy, fantascienza e cinecomics per conquistare il pubblico.  Qualche tentativo appare anche in Italia: oltre a Il ragazzo invisibile di Gabriele Salvatores, in sala a fine gennaio, arriva Edhel di Marco Renda, di cui è protagonista Ella (Gaia Forte) ragazzina con orecchie da elfo, vittima di bullismo, che si rifugia in mondi fantastici. A Natale, infine, ritornerà la mitica Nanny in Mary Poppins returns di Rob Marshall.

I SUPEREROI
Ad aprire la parata di film sui supereroi è Black Panther di Ryan Coogler (14 febbraio in Italia), primo film Marvel con un cast prevalentemente afro-americano. Si rifà vivo anche il supereroe minuscolo (recitato da Paul Rudd) della D.C Comics, in Antman and the Wasp di Peyton Reed (4 luglio). In grande spolvero l’Uomo ragno, con l’animato Spider-Man: Un nuovo universo e con Venom di Ruben Fleischer (a ottobre negli Usa), sul simbionte alieno (interpretato da Tom Hardy) avversario di Spider-man. La saga di Jean Grey/Fenice nera (Sophie Turner) è al centro di X-Men: Dark Phoenix di Simon Kinberg (31 ottobre), con James McAvoy, Michael Fassbender, Jennifer Lawrence e la new entry Jessica Chastain. Dopo Justice League, riemerge il 21 dicembre negli Usa con un film tutto suo, diretto da James Wan, Aquaman (Jason Momoa).

SUCCESSI ANNUNCIATI
Lasciando da parte i supereroi, due titoli promettono di dominare gli incassi. Uno è il ritorno della saga di Guerre stellari con il salto nel passato di Solo: A star Wars Story (23 maggio) diretto da Ron Howard, sulle avventure del pilota ventenne (Alden Ehrenreich) e Chewbecca prima di unirsi all’Alleanza ribelle. L’altro è il secondo capitolo del prequel/spin-off di Harry Potter, Animali fantastici: I crimini di Grindelwald di David Yates (15 novembre), con i maghi Newt Scamander (Eddie Redmayne) e il giovane Albus Silente (Jude Law), uniti contro Gellert Grindelwald (Johnny Depp). Tra gli altri, si chiude la saga distopica de Il labirinto: The Maze runner, con il terzo capitolo, La rivelazione di Wes Ball (1 febbraio). Esce La forma dell’acqua di Guillermo Del Toro (14 febbraio), fantasy dato fra i favoriti agli Oscar, sull’amore negli anni ’60 fra Elise (Sally Hawkins) addetta alle pulizie muta e una misteriosa creatura anfibia. Alicia Vikander nel reboot di Tomb Raider diretto da Roar Uthaug (15 marzo), è la nuova Lara Croft, già interpretata da Angelina Jolie.

SPIELBERG, DEL TORO E JURASSIC WORLD
Spazio ai robot prima con Pacific Rim: la rivolta di Steven S. DeKnight (22 marzo), sequel del film di Del Toro, poi con lo spinoff dei Transformers, Bumblebee di Travis Knight, negli Usa per Natale. Ava Duvernay (Selma) firma Nelle pieghe del tempo (negli Usa a marzo), adattamento del romanzo di Madeleine L’Engle sul viaggio nel tempo degli adolescenti Meg e Calvin. Steven Spielberg si reimmerge nel futuro con Ready Player One (29 marzo), dal romanzo di Ernest Cline (anche co-sceneggiatore), su una fortuna da trovare nel gigantesco mondo virtuale del mmo (massively multiplayer online) game, The oasis. In Jurassic World: Il regno distrutto di Juan Antonio Bayona (7 giugno), Claire (Bryce Dallas Howard) e Owen (Chris Pratt), intraprendono una corsa contro il tempo per salvare gli ultimi dinosauri sull’isola. L’orsetto Winnie the Pooh rincontra il suo amico umano ormai cresciuto (Ewan McGregor) in Christopher Robin di Marc Forster (ad agosto negli Usa).