Twin Peaks, trent’anni fa “moriva” Laura Palmer

creativi_27-02-19Tutto ebbe inizio nella notte tra il 23 e il 24 febbraio. Il corpo esanime della giovane Laura Palmer viene trovato avvolto nella plastica lungo il fiume. Ad indagare viene chiamato l’agente dell’Fbi Dale Cooper. Sono passati trent’anni da quell’omicidio che ha dato vita a Twin Peaks, la serie cult degli anni Novanta. I fan festeggiano la data e sui social è boom di post, ricordi e messaggi speciali.

I MISTERI DELLA PROVINCIA AMERICANA
Era l’inizio degli anni Novanta quando la nebbia intorno al cadavere della reginetta della scuola Laura Palmer si addensava fitta anziché diradarsi con l’avvio delle indagini e tutta una cittadina, tra Stati Uniti e Canada, era passata al setaccio tra segreti e complotti che aggiornavano, televisivamente parlando, quelli di Peyton Place, con il sottofondo della musica di Angelo Badalamenti diventata all’epoca tormentone.

UNA SERIE CULT CHE HA FATTO STORIA
Un fenomeno televisivo (anche in Italia, in onda su Canale 5) con tanto di pellegrinaggi di fan nella location delle riprese. Da un punto di vista di storia della televisione, Twin Peaks può essere considerata apripista delle serie d’autore, con una qualità cinematografica che, crescendo negli anni, è diventata il tratto distintivo della fiction. I segreti di Twin Peaks, serie ideata da Lynch e Mark Frost, debuttò nel 1990 sul network ABC ed è diventata in breve tempo un vero e proprio cult.