Tutti a Ravenna per Komikazen

Si è aperta oggi (fino al 14 ottobre) a Ravenna l’ottava edizione di Komikazen – Festival Internazionale del Fumetto di Realtà, a cura dell’Associazione Mirada, con un’anteprima a Bologna (oggi) e un’appendice finale off dal titolo Komikazen De Faience (9-11 novembre) a Faenza (Ra).

Il fumetto di realtà, ovvero la descrizione di fatti d’attualità in strip, sta catturando pubblico e consensi. La tendenza autobiografica, memorialistica, storica e di reportage del reale è sempre stata presente in molti dei grandi maestri dell’arte sequenziale, ma ha richiamato l’attenzione del grande pubblico sopratutto negli ultimi dieci anni, permettendo di elevare il fumetto tra le “arti maggiori”. Il focus di questa edizione è dedicato all’Italia. Ospiti circa 50 disegnatori “nostrani”, dal giovane talento all’artista affermato, con una mostra interessantissima: Nuova Storia d’Italia a fumetti – Dal Risorgimento al berlusconismo in 150 tavole, che inaugura sabato 13 ottobre (alle 19 al MAR, Museo d’arte della città) e resterà aperta fino all’11 novembre.

Una retrospettiva tutta tricolore, quindi, a partire dal logo dell’edizione, opera di Shout: una tipica casa di paese, tetto rosso, prato e balconi verde, muro bianco… una donna anziana appoggiata alla ringhiera del terrazzino tenta di ricordare qualcosa senza però riuscirci, riflesso di un’Italia pensosa e rassegnata.

Unico ospite straniero Carlos Latuff, disegnatore brasiliano di origini libanesi, specializzato in satira politica. Latuff è diventato ormai un’icona nei paesi arabi, documentando i fatti della primavera araba e della Siria. I suoi strali, però, non risparmiano nessuno, e sono spesso rivolti anche alla politica occidentale, soprattutto a quella americana. I lavori di Latuff, forti come pugni allo stomaco (assieme a quelli di Riccardo Mannelli e Shout, al secolo Alessandro Gottardo), si potranno ammirare in un’altra mostra, Le mani hanno occhi, che si apre venerdì 12 ottobre (alle 19.30) presso Le Cantine di Palazzo Rava.

Quest’anno, inoltre, Komikazen, è anche l’evento finale del concorso nazionale Reality Draws, di cui vi avevamo già parlato in un precedente articolo, per la promozione dei giovani disegnatori italiani del fumetto di realtà, indetto la scorsa primavera.

Fonte: Rollingstonemagazine.it
Aggiornamento: 11-10-2012 (8)
Sezione: School at Work
Rubrica: Creatività