Terremoto: inaugurate due scuole a Mirandola

Il 13 ottobre, a quattro mesi e mezzo dal sisma nella bassa modenese, Mirandola ha inaugurato due nuovi edifici scolastici delle elementari. Si tratta di due scuole moderne, costruite con i più innovativi sistemi antisismici e di risparmio energetico (classe energetica A con teleriscaldamento e riscaldamento/raffrescamento elettrico).

A Mirandola, nella zona sportiva – ha spiegato l’assessore alla scuola della Regione Emilia-Romagna Patrizio Bianchi – sta sorgendo una vera e propria cittadella del sapere». Dopo l’inaugurazione c’è stato un lancio di palloncini gialloblu (i colori della città) con messaggi scritti dai ragazzi. La scuola di via Giolitti (costata 2 milioni) ospiterà circa 440 alunni di 19 classi (con 20 aule a disposizione, in previsione di un aumento della popolazione scolastica).

Frequentando gli alunni il tempo pieno, oltre alle aule ed ai servizi, sono previste la sala mensa, la segreteria e la presidenza. I circa 440 scolari di 19 classi che frequentano invece il tempo ordinario seguiranno le lezioni nelle altre 20 aule predisposte nell’edificio di via Dorando Pietri (costato 1 milione e 700 mila euro) della zona Piscine-Palasport.

Fonte: Gazzettadimodena.it
Aggiornamento: 15-10-2012 (9)
Sezione: School at Work
Rubrica: Scuola