Settembre il mese dello stress

Le vacanze sono il periodo di relax per eccellenza, i ritmi si allentano, l’agenda viene riposta nel cassetto, si trascorre più tempo all’aria aperta e il buonumore ha la meglio. Il rientro alla vita di tutti giorni può spesso causare insofferenza, irritabilità e stress: come fare?

Spiega la dottoressa Mencaglia, psicologa di Humanitas: «Per coloro che sono capaci di fissare e mantenere buoni propositi, questo è il momento migliore per organizzarli in una vera e propria scaletta. Tornando da una situazione dove si vive in totale libertà, senza orari, dedicandosi solo al divertimento, allo svago e al relax, il processo di riadattamento alla quotidianità, alle regole e alla routine può divenire un vero stress: come, ad esempio, essere svegliati dal suono della sveglia, invece che nel magico momento in cui il nostro fisico lo richiede, seguendo i ritmi biologici naturali».

Ecco allora quattro consigli ispirati al buon senso, ma che è utile tenere in considerazione:
1. Mantenere vivo il ricordo delle cose piacevoli, ammesso che le vacanze abbiano lasciato ricordi;
2. Cercare di darsi dei tempi di rientro che prevedano anche delle pause;
3. Prolungare l’effetto vacanza organizzando, al di fuori dei tempi lavorativi, uscite serali con gli amici e, se c’è la possibilità, ritornare nei luoghi di villeggiatura per un breve week-end od organizzare momenti all’aria aperta per una gita fuori porta;
4. Avere rispetto dei propri ritmi, forse dimenticati durante le vacanze, impegnandosi a rimettere un po’ di ordine nella quotidianità dopo gli strappi estivi.

Il consiglio è ritornare a uno stile di vita sano, seguire un’alimentazione equilibrata e fare attività fisica anche a casa per sostituire le passeggiate, le nuotate o le partite di pallavolo in spiaggia. Prima si torna a uniformarsi alla realtà quotidiana e prima si recupera una dimensione di stabilità. Certo, a volte è difficile accettare le vecchie costrizioni e le vecchie regole. Ma occorre considerare che, quella che ritroviamo dopo le ferie, è la stessa vita che abbiamo lasciato e, se qualcosa non ci piace, è bene che si provi a migliorare la situazione, almeno fino a dove arrivano le nostre possibilità. Questo è un modo abbastanza efficace per sopportare il bisogno di fuggire che ogni tanto ci assale!

Fonte: Sanihelp.it
Aggiornamento: 14-09-2012 (4)
Sezione: Psiche e Aurora
Rubrica: Star bene