Reumatismi? Non solo per l’umidità

I reumatismi sono un disturbo che colpisce il 15% della popolazione adulta, in particolar modo le donne e gli over 60. In autunno, al pari di altri periodi di transizione da una stagione all’altra, si registra un significativo aumento delle persone che soffrono a causa di questo malessere.

La colpa, dicono, è dell’umidità che penetra nelle ossa e rende difficili anche i movimenti più semplici. In effetti, l’umidità accentua il dolore invece di anestetizzarlo come fa il freddo, ma sarebbe riduttivo vedere in questa l’unica causa dei dolori reumatici.

I reumatismi, infatti, spesso sono il primo segnale di un’infiammazione acuta e profonda che colpisce le articolazioni come dita, mani, piedi, polsi, ma anche altre parti del corpo, per esempio le ginocchia. L’umidità acuisce il dolore perché filtra nel tessuto osseo fino a pizzicare il cuore del problema, ma il reumatismo non è un disturbo passeggero legato al clima, bensì il sintomo di complicanze più profonde a livello osteoarticolare e dei tessuti connettivi.

Non a caso, il medico che affronta e cura i reumatismi è il reumatologo, lo stesso specialista che contrasta malattie come artrosi, artrite e altre patologie reumatiche ampiamente diffuse in tutta Europa. Si pensa ai reumatismi come a un fastidio tipico degli anziani, però, sebbene interessi in larga parte gli over 60, anche i più giovani possono diventare bersaglio di questo disturbo. Sia perché anche i ragazzi possono essere aggrediti dai virus responsabili dell’infiammazione osteoarticolare, sia perché i giovani sono più inclini ad alcune cattive abitudini che facilitano la comparsa del dolore reumatico.

Per esempio: tenere troppo a lungo abiti bagnati o umidi, fare vita sedentaria, scegliere un abbigliamento troppo leggero e non adatto alle temperature autunnali o invernali. Uno degli errori che si commette più di frequente è ignorare i dolori articolari e aspettare che passino da sé. Un simile atteggiamento va bene se i reumatismi sono sporadici ed effettivamente collegati a episodi particolari: sostare in ambienti troppo umidi, indossare abiti non asciutti. In questi casi, basta correggere l’abitudine sbagliata e il problema dovrebbe sparire.

Se, al contrario, il disturbo è molto frequente e così intenso e doloroso da impedire anche i più semplici movimenti, forse la colpa dei reumatismi non è soltanto dell’umidità, ma di qualcosa che va indagata più a fondo per evitare possibili complicazioni e ripercussioni sulla salute generale di tutto il corpo.

Fonte:  Tgcom24.mediaset.it
Aggiornamento: 01-11-2013 (45)
Sezione: Psiche e Aurora
Rubrica: Starbene