Programma Leonardo

Programma Leonardo

Le università italiane che promuovono il Programma Leonardo, conosciuto anche anche come Progetto Leonardo, rivolto a studenti e laureati volenterosi di intraprendere un’esperienza presso uno dei paesi membri della UE, aderiscono ad un programma a sua volta denominato: Universities and Enterprises Together for Occupation – Programma Unientogether.

Il Programma Leonardo prevede infatti tirocini formativi e professionali presso enti e imprese localizzate negli stati aderenti all’Unione Europea e legati da rapporto di partenariato all’università di riferimento. Sui siti delle università saranno disponibili bandi, scadenze e informazioni aggiornate sulle singole iniziative. Il numero dei posti disponibili varia a seconda dell’università di riferimento e, in alcune sedi, la partecipazione è vincolata all’appartenenza ad una specifica facoltà.

La lista completa delle università aderenti al progetto include:

– Università degli Studi di Bari
– Politecnico di Bari
– Università degli Studi di Sannio
– Università di Camerino
– Università degli Studi di Catania
– Università degli Studi di Genova
– Università del Salento
– Università degli Studi di Macerata
– Università degli Studi di Messina
– IULM
– Università degli Studi di Palermo
– Università degli Studi di Perugia
– Università degli Studi di Basilicata e Potenza
– LUMSA
– Università degli Studi di Sassari
– Università degli Studi di Teramo
– Università degli Studi di Udine

Per quanto concerne invece i requisiti basilari per la partecipazione al programma è necessario:

– presentare una sola candidatura esclusivamente presso l’università di provenienza, pena esclusione;
– essere cittadino di uno stato membro UE, o avere ottenuto ufficialmente stato di apolide o rifugiato presso uno degli stati membri, o se extracomunitari, essere residente permanente di uno degli stati ai sensi dell’art. 9 della legge n. 189 del 30/07/2002;
– non aver compiuto il 35esimo anno di età alla data di scadenza del bando;
– non risiedere nel paese dove si intende svolgere tirocinio;
– non essere titolare e destinatario di altri fondi erogati dall’Unione Europea nell’anno di partecipazione al Programma Leonardo.

Ulteriori requisiti verranno specificati nei bandi pubblicati dalle singole università; sicuramente un buon livello di conoscenza della lingua del paese di destinazione e un curriculum vitae ben scritto rappresentano un ottimo biglietto da visita per concorrere.

Prossima mossa? Vai sul sito della tua università e ricerca la voce Programma Leonardo o Programma Unientogether, su una delle tante borse di mobilità disponibili potrebbe esserci il tuo nome…