La ragazza della palude per il 75° della fondazione della città di Aprilia

Tra le manifestazioni e gli eventi inseriti nel programma per festeggiare il 75° Anniversario della fondazione della città di Aprilia e il 150° Anniversario dell’ Unità Nazionale va ricordata la presentazione della Ragazza della palude. Il 25 maggio, alle ore 11.00, presso la Sala Ragazzi della Biblioteca Comunale, si è tenuto un incontro/dibattito con Massimiliano Santini l’autore del romanzo.

Il libro, di cui sono stati letti alcuni estratti, narra la difficile storia di una famiglia del Veneto, i Masiera, vivono in un piccolo paesino del Veneto, con poca terra e tanta fame. Una condizione che li spinge a emigrare al Sud, dove c’è bisogno di braccia per la bonifica delle paludi pontine. Una volta giunti nelle paludi pontine scopriranno una realtà più ostile del previsto. Persino l’amicizia con i locali non è vista favorevolmente, da chi comanda. La famiglia Masiera rischia dunque di dover lasciare il podere assegnato perché attorno ai coloni vi è uno strano traffico di beni dell’Opera Nazionale Combattenti. Intanto, tra le Città di fondazione e i pantani del Circeo, oltre ai sovrani, a Mussolini e ai balilla in parata, arrivano i tecnici e le maestranze dell’Istituto Luce per girare un colossale film celebrativo.

Massimiliano Santini, figlio d’immigrati veneti, coloni giunti nelle paludi pontine durante la bonifica. Terminati gli studi ha lavorato in Francia e Svizzera per poi rientrare in Italia, dove vive tuttora. È autore dei romanzi: La ragazza della palude (2009), Pedro Navarro e i corsari del Tirreno (2010), Oltre l’onore • I ragazzi di Francesco II (2011).