Nuovo appuntamento alla Gramsci di Aprilia con la lettura, il cinema e i fumetti

school-at-work_21-12-18Mercoledì 19 dicembre gli alunni delle classi 1A, 1B, 1C, 1F, 1H e 2F della scuola media “Gramsci” di Aprilia hanno incontrato Adamo D’Agostino, l’autore del romanzo Quando sarò bambino, tratto dall’omonimo film, interpretato da Lello Arena, Sergio Rubini e Giorgia Boni. L’iniziativa ha visto il coinvolgimento delle docenti Barbara e Cinzia Pedrazzi, Maria Rosaria Salvi, Deborah Tosi, Beatrice Cangelosi e del professore Alessio Sacchi.

IL PROGETTO
«Gli incontri con gli autori e le case editrici – spiega la referente del progetto Barbara Pedrazzi  – rappresentano uno degli aspetti più significativi del nostro progetto lettura d’Istituto, capaci di coinvolgere gli alunni insieme alle loro famiglie e di accompagnarli alla scoperta del fantastico mondo che si nasconde dietro la realizzazione e la pubblicazione dei libri. L’incontro con Adamo D’Agostino e con l’editore Luca Leone della casa editrice Psiche e Aurora è stato, come ci aspettavamo, entusiasmante».

L’INCONTRO CON L’AUTORE
Adamo D’Agostino ha spiegato come nasce una storia e come si sviluppa attraverso una sceneggiatura o tra le pagine di un libro. Ha parlato del suo film, mostrando alcuni momenti tratti dal backstage e svelando altri particolari divertenti successi durante le riprese. Nel corso dell’incontro sono stati presentati i lavori svolti dagli studenti in collaborazione con i docenti: libri tunnel, disegni, fumetti, ombrelli e presentazioni multimediali. I lavori realizzati saranno utilizzati per promuovere la lettura nelle prossime occasioni offerte dal progetto.

GLI ALTRI OSPITI
L’arte del disegno e del fumetto, la travolgente capacità di coinvolgimento dei nostri ospiti sono state protagonisti assoluti dell’incontro al quale hanno partecipato anche l’assessore alla Pubblica istruzione, Elvis Martino e l’assessore ai Servizi sociali, Francesca Barbaliscia, che ha ricordato le numerose iniziative svolte dall’Istituto in collaborazione con il Comune e la casa editrice tese a valorizzare la storia e l’identità della città di Aprilia.