Nonseum: il riscatto degli inventori falliti

stilelibero_11-02-16Vi siete mai chiesti dove finiscano le migliaia di oggetti brevettati ogni anno che non hanno riscosso il successo sperato dai creativi inventori? Ecco la risposta: a Herrnbaumgarten (Austria), dove Fritz Gall, inventore sfortunato, ha ideato per riscattarsi il Nonseum, il museo delle invenzioni fallite.

DALLA FOLLIA AL SUCCESSO
Che si tratti di follia o genialità, il progetto, nato quasi per gioco nel 1984, durante una fiera, ha invece entusiasmato i primi visitatori e grazie al passaparola ha riscontrato enorme successo! Ha già infatti attirato più di 100.000 curiosi che si divertono ad ammirare collezioni di asole per giacche, blocca tappi per lo champagne, spazzolini da denti per sdentati, letti per insonni con pecorelle stampate su tele che ne simulano il movimento e tanto altro! Insomma, una tappa in questo stravagante museo potrebbe strapparvi un sorriso e magari accendervi una lampadina per il brevetto del secolo!

LA GENIALITA’ DI OGGETTI INUTILI
La lista delle paradossali creazioni presenti in questo luogo è molto lunga. Passeggiando per le sale del Nonseum, infatti, potrete osservare, ad esempio, il servizio di piatti dotato di tappo, per scolare le pietanze non gradite oppure le scarpe da donna con tacco 12 che contengono un rossetto, per poter rifarsi il make up anche quando non si ha la borsetta con sé.

CALCIATORI E VOYEUR, NON MANCA NESSUNO
Gli amanti del calcio che hanno intenzione di migliorare il proprio tocco di palla, invece, apprezzeranno gli scarpini dotati di mirino sul collo del piede; per gli amanti del vouyerismo, ecco gli occhiali che al posto delle lenti presentano due buchi della serratura, in modo da osservare tutto il mondo come se lo si stesse spiando. Si tratta dunque di un’esposizione permanente dedicata ad oggetti che potrebbero essere classificati come inutili, ma che nascondono in realtà un che di geniale.

Autrice: Lucrezia Di Scanno