La musica consigliata per studiare meglio

In occasione del rientro a scuola di milioni di studenti, Spotify – il principale servizio di musica in streaming – in collaborazione con la terapista e specialista del benessere Emma Kenny, ha identificato i brani ideali per migliorare il rendimento scolastico degli studenti, dall’inizio alla fine delle lezioni. Considerando che il 26% degli alunni possiede uno smartphone, la musica rappresenta ormai per molti ragazzi un must-have della giornata scolastica al pari di pastelli, zaini e lavagne.  

Spotify ha collaborato quindi con la psicologa Emma Kenny – esperta in salute & benessere dell’infanzia e dell’adolescenza con 18 anni d’esperienza nel settore – per stabilire quali tra i 100 brani più ascoltati su Spotify uno studente dovrebbe ascoltare durante la sua giornata. La playlist perfetta per un giorno di scuola, organizzata per i diversi momenti della giornata e basata sul giusto tempo, sul testo e l’impatto emotivo delle canzoni, aiuterà gli studenti a dare il massimo in classe.

PRIMA DI ANDARE A SCUOLA
Prepararsi mentalmente ad affrontare una giornata di apprendimento è fondamentale per evitare il sovraccarico cognitivo. Ascoltare musica ritmata, che renda allegri e migliori l’umore, consente di iniziare la giornata con un atteggiamento mentale positivo. Canzoni con un ritmo di 80 o più battiti al minuto permettono di arrivare a scuola con l’umore giusto e con la mente predisposta ad apprendere.  

Brani consigliati:
> Pharrell Williams – Happy
> Ed Sheeran – Sing 

INTERVALLO DELLA MATTINA
Le canzoni pop indimenticabili aiutano a mantenere uno stato d’animo positivo e, allo stesso tempo, a incrementare il rendimento in classe. Alcune ricerche suggeriscono che la funzione cognitiva venga migliorata, mentre gli studenti sottoposti a forte stress riescono a gestire meglio la situazione dopo aver ascoltato brani di questo tipo.  

Brani consigliati:
> Disclosure – Lividup
> Sam Smith – Money on my mind 

PAUSA PRANZO
La pausa pranzo è un ottimo momento per rilassarsi e ricaricarsi prima delle lezioni pomeridiane. Scegliere musica rilassante e con una cadenza regolare può sciogliere la tensione e modificare l’attività delle onde cerebrali, offrendo gli stessi benefici della meditazione, come l’aumento della produzione di serotonina e dell’energia emotiva, per rientrare in classe rinvigoriti e più freschi. 

Brani consigliati:
> Capital Cities – Safe and Sound
> Daft Punk – Revolution 909 

INTERVALLO DEL POMERIGGIO
Ascoltare musica tra le lezioni pomeridiane può aiutare a mantenere alto il livello di energia: melodie con un ritmo più veloce, infatti, migliorano la motivazione e aumentano il ritmo di lavoro. Passare a una playlist ritmata favorisce il rilascio di energia positiva e mantiene la produttività anche durante le ultime ore di studio della giornata. 

Brani consigliati:
> Ben Pearce – What I might do
Jake Bugg – Lightning bolt 

SERA
Rilassarsi e prepararsi a dormire bene è fondamentale per svegliarsi riposati e ricaricati: i giovani imparano meglio dopo aver dormito bene ed è stato dimostrato che la musica ha il potere di migliorare la qualità del sonno. I brani con 50 – 80 battiti al minuto hanno un effetto calmante e permettono, quindi, al cervello di ricordare e imparare cose nuove. La musica, inoltre, riduce ansia e stress con un doppio effetto sull’umore.  

Brani consigliati:
> Ben Howard – I forget where we were
> John Legend – All of me 

QUANDO SIAMO GIU’
La ricerca ha dimostrato che la musica classica e confortante, tra i 60 – 70 battiti al minuto, può realmente influenzare le nostre emozioni quando ci sentiamo giù di morale; gli studenti dovrebbero avere quindi una selezione di brani da ascoltare ogni volta che si sentono demotivati. 

Brani consigliati:
> Ludovico Einaudi – I giorni
Brani consigliati:
Andrew Bayer – Closing Act 

Fonte: Lastampa.it
Aggiornamento: 01-01-2015
Rubrica: Star bene

© Riproduzione riservata