La luce di tablet e telefonini favorisce l’insonnia

Un nuovo studio del Lighting Research Centre, che fa parte del Rensselaer Polytechnic Institute di New York , mostra che 2 ore di esposizione agli schermi di dispositivi elettronici  retroillumati come cellulari, tablet e pc, riduce la melatonina e può portare a problemi di insonnia specialmente per gli adolescenti.

L’utilizzo per oltre due ore può determinare a un calo del 22% dell’ormone essenziale per la regolazione del ritmo circadiano. Il rimedio è una pausa di almeno mezz’ora prima di andar a letto, anche se più ore passano e meglio è per il sonno.

l team di ricerca, guidato da Marianna Figueiro, professore associato del Rensselaer e direttore del LRC (Light and Health Program), ha testato gli effetti delle tavolette retroillumanti sulla soppressione della melatonina. Al fine di simulare l’utilizzo tipico di questi dispositivi, 13 individui li hanno utilizzati per leggere, giocare e guardare film. I risultati dello studio  sono stati recentemente pubblicati sulla rivista Applied Ergonomia.

Fonte: Salute domani
Aggiornamento: 31-08-2012
Sezione: Psiche e Aurora
Rubrica: Starbene