In arrivo l’e-book per non vedenti

tecnologia_31-01-16I ricercatori dell’Università del Michigan hanno realizzato Braille Kindle, un tablet con la superficie in rilievo, in grado di cambiare forma, destinato alle persone con deficit della vista, non vedenti o ipovedenti. Il dispositivo arriverà nella sua forma definitiva a settembre di quest’anno.

LA NUOVA FRONTIERA
Più che un tablet, Braille Kindle è un e-reader: lo schermo funziona grazie a un liquido che alza piccoli quadratini in modo da creare una superficie leggibile. Le parole in rilievo, tipiche del linguaggio Braille, si modificano dinamicamente permettendo la lettura di un innumerevole quantitativo di testi. Il Braille è già stato usato su schermi elettronici che però consentono di riprodurre solo una linea alla volta. Il tablet verrà a costare circa 700 euro.

MENTI ECCELSE A LAVORO
Gli studiosi dell’Università, guidati dalla professoressa Sile O’Modhrain, hanno iniziato le ricerche su questo progetto nel 2013. «Attualmente – spiega la professoressa – stiamo sviluppando i componenti di basso livello che diventeranno la base di questa nuova tecnologia di visualizzazione. Una volta fatto avremmo bisogno di sviluppare tecniche per la produzione di schermi per un mercato di massa». Un nuovo progetto che permette di sperare in un futuro tecnologico rivolto non solo all’ambiente videoludico.

Autore: Emanuele Tomassi