In arrivo Altered Carbon, serie fantasy cyberpunk

creativi_31-01-18Dal 2 febbraio va in onda su Netflix Altered Carbon, la serie tv tratta dal famoso romanzo noir cyberpunk di Richard K. Morgan. La coscienza di ogni essere umano è immagazzinata in un supporto posizionato nella spina dorsale. Basta assicurarsi di non distruggere il dispositivo alla base del collo.

LA STORIA
Un mistery noir fantascientifico, tra omicidi, combattimenti inframezzati da arti marziali, amore, sesso e tradimenti. Il romanzo è ambientato tra 300 anni, in un universo dove le persone possono trasferire la loro coscienza da un corpo all’altro nel caso possano permetterselo. Come un serpente che perde la pelle, l’uomo è in grado di vivere potenzialmente per sempre. Takeshi Kovacs (interpretato da due attori Joel Kinnaman e Will Yun Lee) è un soldato super addestrato di un reparto speciale che viene ucciso e condannato per un crimine su un pianeta lontano e si trova a risvegliarsi dopo 250 anni sulla Terra. È stato resuscitato da un uomo ricco di nome Laurens Bancroft (l’affascinante James Purefoy in stato di grazia) fresco di rinascita dopo il suo assassinio che lo assolda per indagare proprio sulla sua morte che la polizia ha dichiarato essere un semplice suicidio.

RIFERIMENTI E CITAZIONI
Le atmosfere sono buie, soffuse. Ci sono citazione esplicite alla letteratura dickensiana e a grandi film d’autore. La tecnologia di trasferimento della coscienza, non solo mostra una storia complicata, ma mette anche in scena un ampio mondo futuristico che evoca l’estetica cyberpunk di Blade Runner ma guarda anche a Matrix. La serie ha moltissimi riferimenti: oltre a Philip K. Dick e Ridley Scott, infatti, strizza l’occhio a William Gibson e Orson Welles. La serie è in 10 episodi disponibili da subito sulla piattaforma, dal 2 febbraio, tutti insieme.