Dracula e i vampiri seducono Milano

Chi ha paura dei vampiri? Le creature della notte più temute dei secoli scorsi sono diventate nel mondo moderno simboli di fascino e peccato.

Attraverso l’arte, i fumetti e in particolare il cinema, intere generazione hanno conosciuto diverse sfaccettature dei vampiri, che con l’epopea di Twilight hanno assunto nell’immaginario collettivo la forma di seduttori “belli e dannati” nel vero senso della parola.

Ma come hanno fatto i simboli del terrore a diventare icone di fascino, lussuria e bellezza? La risposta la si può trovare alla Triennale di Milano: con “Dracula e il mito dei vampiri” sarà possibile scoprire la storia del Principe delle Tenebre e figli, attraverso una mostra a loro dedicata, che ripercorre il mito delle creature della notte, attraverso figure artistiche, tavole di fumetti, letteratura e pellicole cinematografiche.

L’evento cade in concomitanza con il centenario della nascita di Bram Stocker, il padre letterario del vampiro per antonomasia, Dracula. La mostra si articola seguendo diverse fasi della creazione e del consolidamento della leggenda dei figli delle tenebre: si parte dall’enigmatica figura di Vlad III, il principe “impalatore” che ispoirò la figura di Dracula per il suo romanzo.

Con un salto tra fumetti (18 tavole di Crepax) e cinema (costumi e storyboard) si arriva alla figura della donna “vamp”, tra leggende letterarie (Carmilla) e miti storici  (Elizabeth Bathory e il “vizietto” del bagno nel sangue). Per un totale di 100 opere in tutto, l’esposizione si svolgerà alla Triennale di Milano dal 23 novembre fino al 24 marzo 2013.

Fonte:  Diregiovani.it
Aggiornamento: 23-11-2012 (14)
Sezione: School at Work
Rubrica: Tendenze