Coronavirus: chiuse scuole e università fino al 15 marzo

coronavirus_04-03-20Emergenza coronavirus: il governo ha deciso la chiusura “in via prudenziale” di scuole e università in tutta Italia dal 5 al 15 marzo. Nello specifico scuole e atenei saranno chiusi anche al personale amministrativo nelle zone rosse. Nel resto d’Italia saranno sospese solo le lezioni. La misura è stata presa con un decreto in vigore da oggi che sarà firmato entro questa sera dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

L’ANNUNCIO DEL MINISTRO DELL’ISTRUZIONE
«Abbiamo preso questa decisione dopo aver consultato il professor Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto superiore di Sanità, lasciando valutare agli esperti come sta evolvendo la diffusione del virus e le valutazioni finali. Torneremo ad aggiornarvi presto, stiamo lavorando alacremente sul decreto, abbiamo già la bozza pronta».

PERCHE’ LA CHIUSURA DELLE SCUOLE
«in questo momento siamo concentrati ad adottare tutte le misure di contenimento diretto del virus o di ritardo della sua diffusione perché il sistema sanitario per quanto efficiente e eccellente rischia di andare in sovraccarico in particolare per la terapia intensiva e sub-intensiva» dice Conte.

IL PARERE DEGLI ESPERTI
Il governo, sulla chiusura di scuole e università, si è affidato infatti al parere della commissione scientifica che già ieri aveva consigliato la chiusura per un mese degli eventi sportivi in tutto il Paese. E a quello del ministero della Salute di Roberto Speranza, che non aveva fatto mistero di essere favorevole alla chiusura. Ma il parere degli esperti nominati dalla Protezione civile non era favorevole alla misura presa dal governo, ritenuta inefficace.