Colleferro. Alla “Leonardo Da Vinci” chiusura del progetto School at Work – Giornalisti 2.0

schoolatwork_02-03-17Interessante e istruttivo incontro con Adamo D’Agostino, sceneggiatore presso la Primus Motion Picture ed autore per la Walt Disney Company Italia, per gli studenti della Scuola Secondaria di I Grado “Leonardo da Vinci” dell’Istituto Comprensivo Colleferro 1, a conclusione del progetto “School at Work – Giornalisti 2.0″. Il progetto didattico, promosso dalla Casa Editrice Psiche e Aurora, intende avvicinare gli studenti alla lettura e nel caso specifico al mondo del giornalismo, sia cartaceo che digitale. Referente responsabile e coordinatrice del progetto la professoressa Anna Maria Adami, in collaborazione con le docenti Cioccoloni, Messina e Proia ed ha interessato le classi II B-C-G-H e III H.

Lo sviluppo del laboratorio creativo si è articolato in tre fasi: una prima fase per conoscere la storia dell’editoria dalle origini ai nostri giorni, partendo quindi dai manoscritti per arrivare al libro come oggetto di massa, approfondendo l’editoria del Novecento per arrivare all’e-book, senza tralasciare l’ideazione e sviluppo dei videogiochi, tanto amati dai ragazzi. Nella seconda fase si è affrontato il tema di come nasce un libro: dall’autore alla stampa, al marketing e alla diffusione, per incontrare poi l’autore di uno dei testi letti dai ragazzi. L’ultima è stata dedicata alla Biblioteca quale luogo di conservazione ed archiviazione del prodotto editoriale. Gli studenti hanno poi potuto cimentarsi nel realizzare un articolo nella doppia variante cartacea-digitale, nel realizzare un’intervista, un articolo narrativo ed una recensione. Il materiale prodotto sarà poi pubblicato nel sito della casa editrice.

Nel corso dell’attività gli studenti hanno incontrato Luca Leone – responsabile editoriale della casa editrice e lo storico Mauro La Barbera per approfondire le tematiche del giornalismo: come le notizie vengono diramate dal sito dell’Ansa, quanto sia importante il titolo di un articolo per attirare l’attenzione del lettore, quali e quanti diversi tipi di giornale oggi sono in edicola, come elaborare un’intervista, quale sono le difficoltà che oggi incontra un giornale nella divulgazione, sempre più schiacciato dall’informazione digitale.

L’incontro con Adamo D’Agostino, che chiude il progetto, ha riscosso uno straordinario successo, suscitando entusiasmo e divertimento tra i giovani studenti, completamente attratti dal suo modo anticonvenzionale di “fare lezione”. Tra divertenti gag e scenette esileranti, D’Agostino ha illustrato il suo lavoro di sceneggiatore, ossia “colui che inventa storie”. Nel corso dell’incontro ha illustrato come non sia proprio facile dare vita ai personaggi, soprattutto a quelli dei fumetti, dove in una nuvola c’è così poco spazio per esprimere sentimenti, situazioni, trame… tutto deve essere sintetizzato senza togliere emozione al racconto ed interesse da parte del lettore. Ha dato poi vita sulla lavagna ai personaggi tanto amati dai ragazzi Topolino, Minnie e Paperino. Sapete quali sono i personaggi più difficili da disegnare? Sicuramente i paperini per il loro becco! Ha poi parlato del suo ultimo lavoro, la sceneggiatura del film “Quando sarò bambino” per la regia di Edoardo Palma, trailer, immagini dietro le quinte, sequenze di sceneggiatura ed effetti speciali, hanno fatto scoprire agli studenti i segreti di un bel film , sei storie per raccontare un tema fondamentale: l’infanzia”.

Il tempo è volato ed a fine incontro lo sceneggiatore e disegnatore ha voluto donare la cartolina del film autografata a tutti i ragazzi e a quelli della prima fila ha disegnato un personaggio dei cartoon sul braccio, un segno di amicizia per un incontro che ha dimostrato come attraverso la promozione e tanta passione si possano sensibilizzare ed avvicinare i ragazzi alla lettura.

Autrice: Eledina Lorenzon
Fonte: Cronachecittadine.it