A Celano, fantastico e fantascienza protagonisti del progetto lettura

schoolatwork_30-06-18Mercoledì 30 maggio, presso l’auditorium “Enrico Fermi”, gli studenti della Scuola secondaria di Celano (Aq) hanno incontrato Donato Altomare, uno dei maggiori scrittori italiani di fantascienza e Luca Leone, curatore di diverse antologie per ragazzi. L’incontro è posto a chiusura del progetto lettura “Dal libro all’e-book”.

IL PROGETTO
Il percorso, a cui hanno partecipato tutte le classi della scuola, ha avuto lo scopo di potenziare la lettura in quanto essa incide in modo notevole sulla personalità in formazione. Molte sono state le attività legate al progetto, svolte nel corso dell’anno scolastico: laboratorio di scrittura creativa; laboratorio di coding finalizzato a creare voci per l’enciclopedia digitale Aurorapedia; lettura e analisi di racconti fantastici e di fantascienza; viaggi d’istruzione a Vigamus, il museo del videogioco di Roma e all’osservatorio astronomico di Capodimonte (Napoli).

CHI E’ DONATO ALTOMARE
Donato Altomare, uno dei maggiori scrittori italiani di fantastico e fantascienza, è autore di oltre duecento opere, tra racconti e romanzi, pubblicati dalle più note case editrici. Molti dei suoi scritti sono stati tradotti all’estero. Ha vinto due volte il premio Urania: nel 2001 con Mater Maxima e nel 2008 con Il dono di Svet. Altomare anche presidente della World Sci-Fi Italia, l’associazione che riunisce gli esperti, gli scrittori e gli editori che si occupano di fantascienza in Italia; l’associazione organizza il celebre Premio Vegetti.

DOCENTI E RINGRAZIAMENTI
Il progetto, coordinato dalla professoressa Armida Crocenzi, è stato svolto da tutte le docenti lettere dell’Istituto (Patrizia Battistoni, Maria Mascitti, Piera Federici, Nunzia Notarantonio, Maria Assunta Rosati, Simona Paris, Luciana Biocca, Agostina Cavasinni, Silvia D’Alessandro, Liliana Pocetti, Patrizia Petriccone, Sofia Edmea Sanniti) e realizzato grazie alla collaborazione del vice preside Luciano Di Renzo. Un ringraziamento alla dirigente scolastica Franca Felli per aver permesso la realizzazione del progetto.